Da non evitare a Cracovia

bizeljsko-143393_640

Cracovia è sempre stata una città affascinante. È il capoluogo della Piccola Polonia e una delle più grandi città della Polonia. Inoltre è un grande centro commerciale e industriale e un importante nodo ferroviario. Cracovia è anche una città molto importante in Europa centrale. Puoi trovare Wrocław in modo rapido ed economico prenotando un volo – https://www.lot.com/it/it/book-flight.

Cracovia è stata la capitale della Polonia prima di Varsavia. È spesso considerata come il vero centro del paese. Fino ad oggi rimane il suo principale centro culturale, artistico e universitario. L’Università Jagellonica è la seconda università più antica in Europa centrale dopo Praga. Papa Giovanni Paolo II è stato un vescovo e poi arcivescovo di Cracovia,  ancora come Karol Woltyła. Nel 1978 il centro storico di Cracovia è stato elencato come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Il centro storico è l’orgoglio della Polonia: maestosi monumenti architettonici, strade lastricate, tesori culturali, opere d’arte di inestimabile valore e leggendarie birrerie all’aperto. Il centro di Cracovia può essere diviso in due sezioni principali – la Città Vecchia e Kazimierz (vecchio quartiere ebraico) con Wawel (l’ex castello reale) che loro domina. Il centro storico è situato ai piedi della collina di Wawel. Queste tre parti sono indispensabili per chi visita la città, anche se è solo per un giorno. Si può trascorrere la giornata nelle strade acciottolate, cortili, bar, club e musei del centro storico e Kazimierz. Eppure non dobbiamo esitare a fare un viaggio attraverso il fiume verso Podgórze – probabilmente la zona più suggestiva e misteriosa della città. Il sentiero di patrimonio ebraico porta anche naturalmente da Kazimierz a Podgórze, dove i peggiori orrori dell’occupazione nazista di Cracovia hanno avuto luogo.
austria-87076_640
Appena ad ovest della città vecchia si trova Zwierzyniec, la parte più verde di Cracovia, e il centro più singolare delle sue attrazioni all’aperto, il tumolo di Kosciuszko. È inoltre possibile di visitare Nowa Huta, una delle uniche due città socialiste realistici progettate e costruite. È stata progettata per essere l’antitesi sia culturalmente ed esteticamente di città vecchia di Cracovia. Con i suoi numerosi negozi di souvenir e commercianti di bagel e brezel ad ogni angolo di strada, Cracovia è diventato un importante centro turistico dal punto di vista nazionale ed internazionale. Chi viene nella zona per una settimana o più dovrebbe prendere in seria considerazione le escursioni alle miniere di sale a Wieliczka e l’ex campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau.